Categoria: News Immobiliare

Decreto crescita: tutte le novità fiscali per il settore immobiliare.

 

Decreto Crescita

 Tutte le novità sul decreto crescita nel settore immobiliare

L’approvazione del decreto crescita 2019 introduce importanti novità anche per il mondo immobiliare. Tra i principali interventi, ci sono misure che riguardano il mutuo per l’acquisto di una prima casa o per la ristrutturazione, ma non solo. Scopriamo insieme tutti i dettagli e i bonus di cui si potrà usufruire.

Decreto crescita, mutuo prima casa.

Non si tratta di una novità assoluta, ma il decreto crescita 2019 ha rifinanziato il Fondo di Garanzia prima casa Consap, al quale possono accedere i cittadini che hanno la liquidità necessaria per acquistare l’abitazione principale. Da quest’anno, il Fondo di Garanzia non è più specificamente dedicato agli under 35, ma in generale all’acquisto di un immobile, anche dal costruttore, da adibire ad abitazione principale, purché non si tratti di un immobile di lusso.

Decreto crescita, novità per Imu e Tasi.

Il decreto crescita 2019 interviene anche con alcune modifiche alla dichiarazione Imu e Tasi che non dovrà più essere presentata al 30 settembre, ma al 31 dicembre. Inoltre, è prevista l’esenzione Tasi per gli immobili costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita.

Novità, poi, anche per quanto riguarda la deducibilità dell’Imu sugli immobili strumentali, come i capannoni. L’articolo 2 del decreto crescita prevede infatti un incremento graduale della deducibilità Imu dovuta sui beni strumentali a partire dal 50% del 2019 fino al 100% del 2023.

I bonus casa del decreto crescita 2019.

Tra le misure per la casa introdotte dal decreto crescita, ci sono anche sgravi fiscali che riguardano l’ecobonus e il sismabonus. Ma non solo, perché sono previste agevolazioni anche per chi decide di installare un impianto di climatizzazione (il cosiddetto bonus condizionatori) o per chi decide di cambiare gli infissi per ottenere un miglioramento termico dell’edificio.

Decreto crescita 2019, canone concordato.

Un articolo (19 bis) del decreto crescita, in tema di casa, afferma che la proroga del contratto di locazione a canone concordato è biennale, affermando di fatto che l’omessa rinuncia al rinnovo allunga il contratto di locazione a canone concordato.

Cosa cambia per la cedolare secca.

Mentre per quanto riguarda la cedolare secca, il decreto crescita ha cancellato le multe previste per la tardiva o omessa comunicazione della proroga del contratto di affitto di casa con il regime agevolato. La mancata proroga della cedolare secca non comporta più le sanzioni previste dall’articolo 3 del Dlgs 23/2011.

Novità per affitti brevi nel decreto crescita.

Con il decreto crescita viene introdotta un’importante novità che riguarda gli affitti brevi. Si tratta del codice identificativo per gli affitti brevi, che dovrà essere abbinato a qualsiasi annuncio online per permettere all’Agenzia delle Entrate di verificare la tipologia di struttura, le caratteristiche dell’immobile e del proprietario della casa vacanze.

Detrazioni per acquisto immobili ristrutturati.

Chi nel corso del 2019 acquista un immobile ristrutturato da un’impresa costruttrice ha diritto a una detrazione fiscale. L’agevolazione consiste in una detrazione Irpef del 50% e spetta su un importo massimo di spesa di 96mila euro.

Continua a leggere

Certificazione energetica nei contratti di locazione e vendita, tutti gli obblighi da rispettare

La normativa sull’Ape, l’attestato di prestazione energetica, prevede determinati obblighi nel caso di un immobile che venga messo sul mercato per la vendita o la locazione. Vediamo insieme quali sono.

Obbligo di dotazione – L’immobile deve essere dotato, a cura del proprietario, di un Apa in corso di validità e registrato secondo le normative regionali.

Obbligo di informazione – Il proprietario dell’immobile deve informare l’eventuale acquirente, locatario o comunque controparte contrattuale, dei contenuti dell’Ape in dotazione all’immobile stesso. La conferma dell’avvenuta informazione deve essere riportata nel successivo contratto.

Obbligo di consegna – Il proprietario dell’immobile deve consegnare all’eventuale acquirente o locatario o comunque controparte contrattuale, copia dell’Ape in dotazione all’immobile stesso. Questo obbligo è da ritenersi autonomo e distinto da quello successivo di allegazione. La conferma dell’avvenuta consegna deve essere riportata nel successivo contratto.

Certificazione energetica Obbligo di allegazione – Colui che registra il contratto (notaio) deve allegare all’atto l’Ape dell’immobile oggetto del contratto stesso.

Certificazione energetica Obbligo di affissione – Questo obbligo riguarda gli edifici della pubblica amministrazione o comunque utilizzati da essa. L’Ape deve essere esposto in evidenza all’ingresso dell’edificio o in luogo visibile al pubblico.

Certificazione energetica gli obblighi di dotazione, informazione, consegna e allegazione dell’attestato di prestazione energetica ai contratti immobiliari possono causare ai soggetti inadempienti sanzioni importanti.

Continua a leggere

Andamento mercato immobiliare 2016 Dati Istat

Andamento mercato immobiliare, continua la ripresa del mercato immobiliare. A evidenziarlo l’Istat, che ha registrato un aumento delle compravendite e dei mutui. In particolare, l’istituto nazionale di statistica ha fatto sapere che nel primo trimestre 2016 le convenzioni notarili per trasferimenti immobiliari a titolo oneroso sono state 159.932, il 17,9% in più di quelle registrate nello stesso trimestre del 2015; prosegue dunque per il quarto trimestre consecutivo un aumento delle compravendite.

L’andamento mercato immobiliare e la ripresa del mercato immobiliare nel primo trimestre dell’anno in corso riguarda sia il comparto dell’abitativo ed accessori (150.015 i trasferimenti di proprietà, +18,6% sul corrispondente trimestre del 2015), sia i trasferimenti di unità immobiliari ad uso economico (9.041, +8,0%).

A livello territoriale l’aumento delle compravendite coinvolge tutte le aree del Paese, è più accentuato nel Nord-ovest (+20,7%) e sotto la media nazionale nelle Isole (+16,5%), al Sud (+16,3% e al Centro (+15,8%), senza differenze tra compravendite di abitazioni ed accessori e unità immobiliari ad uso economico.

L’aumento delle convenzioni notarili di compravendita per unità immobiliari è maggiore nelle città metropolitane (+19,1%) e più contenuto nei piccoli centri (+16,9%).

Nel primo trimestre 2016 prosegue, poi, l’andamento positivo di mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare stipulati con banche o soggetti diversi dalle banche. Le convenzioni rogate sono state 88.036, il 29,2% in più rispetto allo stesso trimestre del 2015.

La ripresa di mutui, finanziamenti ed altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare stipulati con banche o soggetti diversi dalle banche è più accentuata nelle Isole (+41,7%) che al Nord-ovest (+31,9%), al Sud (+30,7%) e al Centro (+28,3%).

Le convenzioni notarili per mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare stipulati con banche o soggetti diversi dalle banche registrano un aumento maggiore nelle città metropolitane (+33,5%) rispetto ai piccoli centri (+26,0% contro +29,2% della media complessiva).

Continua a leggere

Immobiliare Colazzo Salento

Immobiliare Colazzo Salento …… Oltre vent’anni di esperienza, di successi e clienti soddisfatti. È questa la nostra idea di servizio immobiliare, raggiungere i nostri obiettivi attraverso il gradimento di chi si rivolge a noi. Una vera e propria cultura imprenditoriale dal volto umano che ha permesso in questi anni a Immobiliare Colazzo di svilupparsi capillarmente in tutta la provincia di Lecce nel Sud Salento.

La nostra agenzia, nell’insieme delle sue proposte residenziali, mette a disposizione dei suoi clienti un’ampia scelta, dal caratteristico centro storico dei paesi salentini, alla tipica campagna delle sue aree circostanti, alle splendide spiagge con chilometri di sabbia bianchissima, incastonate nella tipica macchia mediterranea.

Immobiliare Colazzo propone inoltre una esclusiva selezione di immobili di prestigio nel Salento come ville e masserie, palazzi e dimore storiche, casali e appartamenti di pregio. Un catalogo completo delle migliori offerte immobiliari della nostra zona, tra le quali Pescoluse rinomata e conosciuta per le spiagge delle Maldive del Salento, Santa Maria di Leuca, Otranto, Gallipoli.

Il nostro obiettivo è cercare di soddisfare in pieno la nostra clientela offrendo l’assistenza necessaria sia per una semplice consulenza sia per tutte le fasi della compravendita o locazione immobiliare.
Operiamo con la massima trasparenza, riservatezza ed affidabilità nel rispetto della deontologia professionale, avvalendoci della collaborazione di Notai, Ingegneri, Geometri e Studi Legali.

Nel nostro studio, saremo lieti di mettere la nostra lunga esperienza al Vostro servizio, e se state cercando un immobile Vi aiuteremo a trovare quello che state cercando.
Il Salento con le sue località ne fanno uno dei posti più belli del Sud Italia ed offre varie opportunità per acquistare o affittare le varie tipologie di immobile che abbiamo selezionato accuratamente.

Continua a leggere